Blog

Francesco Barale

Università di Pavia
Department of Brain and Behavioural Sciences
Laboratorio Autismo
Fondazione Genitori per l’Autismo, Cascina Rossago

Pubblicazioni

Saggio. L’autismo a partire dall’età adulta: nuove conoscenze, criticità, implicazioni abilitative Noos, 2009, 3, 257/291

Relazione. “Storia naturale dell’autismo”; Convegno Nazionale “Autismo e percorsi di vita”. Azienda Sanitaria Ravenna in collaborazione con Angsa Ravenna, Ravenna, 4-5-6 ottobre 2012

Relazione. “La dimensione long-life dell’autismo: è possibile una vita felice?“
Convegno Nazionale “I disturbi dello spettro autistico: dalla diagnosi precoce alla vita adulta”. Istituto Superiore Sanità, 2 aprile 2014, Roma

Esperienze

Esperienza di Cascina Rossago

Principi di metodo. Cascina Rossago non è un generico “bel” contenitore di disabilità, dove le persone con autismo sono “intrattenute”. E’ un luogo in cui si sta realizzando un particolare esperimento. Se l’obiettivo generale è quello di creare le condizioni in cui persone autistiche adulte, anche gravi, possano esprimere la loro particolare umanità, raggiungere una buona qualità di vita e sviluppare il massimo possibile di socialità e relazionalità, tale obiettivo è perseguito attraverso l’attivazione di un contesto di “abilitazione permanente”, che si avvale delle più recenti conoscenze sull’autismo e dell’integrazione degli aspetti migliori delle strategie di intervento e della riflessione che provengono da diverse tradizioni culturali.

Laboratorio autismo

Il Laboratorio Autismo è un centro universitario di ricerca, afferente al Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia, che opera in stretta collaborazione con Cascina Rossago. Costituitosi negli anni ’80, a partire dall’interesse di Francesco Barale e Stefania Ucelli, ha sviluppato grande esperienza nei confronti dei modelli teorici dell’autismo e delle strategie di intervento più produttive, costituendo il corpus teorico/pratico che ha ispirato la realizzazione di Cascina Rossago.

L’orchestra invisibile

Attiva dal 2005, l’Orchestra invisibile è costituita da quattordici percussionisti affetti da autismo e almeno altrettanti fra studenti, specializzandi e docenti dell’Università di Pavia, legati dalla passione per la musica e l’interesse per la ricerca scientifica. L’Orchestra suona regolarmente tutte le settimane (il venerdì pomeriggio) a Cascina Rossago, avendo come unico scopo quello di suonare assieme con piacere. Il termine “invisibile” si riferisce ad una sua caratteristica peculiare: poiché la presenza di un pubblico, anche conosciuto, turberebbe molti dei suoi componenti, ogni tipo di “esibizione” viene evitato.

Fondazione Genitori per l’autismo

La Fondazione Genitori per l’Autismo è stata costituita il 15 maggio 1998 (Regione Lombardia, D.G.R. n° 6/40609 del 23.12.98) ed è stata riconosciuta come ONLUS (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale). E’ nata dall’impegno patrimoniale di alcune famiglie di ragazzi autistici, da anni attive all’interno delle associazioni nazionali e locali, con lo scopo di promuovere iniziative volte al miglioramento della qualità della vita delle persone autistiche, soprattutto nell’età adulta. La Fondazione Genitori per l’Autismo è membro e promotore del NIFCA (Network of International Farm Communities for Autism). L’iniziativa più importante promossa, sostenuta e gestita è il “Progetto Cascina Rossago”, che ha visto la sua concretizzazione il 15 maggio 2002, esattamente due anni dopo la costituzione della Fondazione.

Saggio. L’autismo a partire dall’età adulta: nuove conoscenze, criticità, implicazioni abilitative

Saggio. L’autismo a partire dall’età adulta: nuove conoscenze, criticità, implicazioni abilitative

Francesco Barale. Noos, 2009, 3, 257/291

L’articolo è suddivisibile in due parti. Nella prima, dopo aver discusso i recenti modelli di comprensione dell’autismo, si affronta il tema dell’evoluzione dell’autismo nell’età adulta, soffermandosi principalmente su problemi e criticità posti da questa complessa condizione. Particolare rilievo viene dato alle implicazioni di tutto ciò in tema di abilitazione-riabilitazione.
Nella seconda parte viene fornita una descrizione della farm community Cascina Rossago, facendo riferimento, in particolare, a ragioni, metodo e risultati di tale esperienza riabilitativa.

Scarica l’articolo completo.